martedì 2 giugno 2015

RGB light's


Oggi vorrei presentarvi una delle ultime creazioni dell'atelier: le lampade RGB o RGB light's.
Funzionano come normali lampadine e sono a led, questo vuol dire minor consumo, maggiore resistenza e soprattutto impatto ambientale minore rispetto all'ormai superata lampadina ad incandescenza.
Il colore della luce della lampadina di per se può variare, infatti il led è largamente utilizzato anche per i suoi vari colori della luce che vanno dal rosso, al blu, ecc.., ma in questo caso abbiamo scelto una tonalità bianco-fredda, in modo tale che non vada ad intaccare il già colorato semi-cono esterno che la racchiude.
A proposito di quest'ultimo, l'aspetto innovativo è proprio nel tipo di materiale, infatti è in plastica; con una normale lampadina ad incandescenza, quest' ultimo a lungo andare, con il calore prodotto dalla luce, andrebbe man mano a sciogliersi o a deteriorarsi, mentre con l'utilizzo del led, rimane intatto e non subisce nessun surriscaldamento o alterazione della superficie.
Gli effetti di luce creati sono vari, grazie anche ai piccoli fori sulla superficie esterna colorata.
Per quanto riguarda gli altri materiali, sono semplicemente elementi in rame di riciclo e barre a sezione tonda, anche queste in rame.
I colori e i modelli sono molti e nella gallery vi mostrerò quelli creati fino ad ora, per cui non mi resta che augurarvi buona continuazione.















venerdì 8 maggio 2015

“ L'Architettura è il gioco sapiente, rigoroso e magnifico dei volumi sotto la luce." - Le Corbusier


La luce è uno dei fondamenti indispensabili per la sopravvivenza dell'uomo, senza di essa probabilmente non saremmo arrivati fino a qui, poiché con la nascita dell'uomo, una delle prime scoperte è stata quella del fuoco, fino ad arrivare a quella della lampadina.
La luce può essere "catturata" in tanti modi, da una semplice candela, ad una lampadina, ecc....
Ai giorni nostri ci sono molti designer o progettisti, che progettano luci di ogni genere; mi viene subito in mente Castiglioni con la sua lampada ad arco, probabilmente una delle lampade che ancora ora sono un cult nell'arredamento moderno e come lui tanti altri.
Ad ogni modo, comunque la si voglia disporre, la luce creerà sempre del riflessi e dei giochi di ombre molto suggestivi e interessanti; qui ve ne propongo un paio di nostra creazione.
Per domande o curiosità sempre a vostra disposizione.
Grazie e al prossimo post!













Castiglioni - Lampada ad Arco - Flos (immagine presa da internet)


mercoledì 29 aprile 2015

Spazi verdi e giardini


























Finalmente ci siamo!!! era da un po' che programmavo l'apertura di un blog dedicato all'arte e all'architettura, ma continuavo a rimandare, ed oggi eccomi qui, con il mio primo post dedicato al giardino e agli spazi verdi.
Quanti di voi dedicano il proprio tempo alla cura del verde? Io veramente poco, diciamo che non sono portata per il pollice verde e non ho molta pazienza nel prendermi cura delle piante, infatti quello che vedete nelle foto è opera di mio padre, autore di molte delle opere che vedrete all'interno del blog.
Trovo che il verde doni pace e tranquillità e ognuno ha un suo metodo creativo di allestire il proprio giardino o gli spazi dedicati a piante e quant'altro. Ho la fortuna di avere un giardino in casa e cerco di sfruttarlo al massimo, ad esempio, nel periodo estivo mi piace organizzare grigliate o mangiare all'aperto, magari anche solo facendo una colazione veloce seduta in balcone a respirare e godermi il mio angolo di tranquillità.
immagine presa da internet
immagine presa da internet
Il concetto di giardino è molto cambiato negli anni, soprattutto da nazione a nazione, vorrei farvi un esempio a me caro: il Giappone, dove il giardino è una parte essenziale, un po' come la cerimonia del tè; infatti i giapponesi tengono molto alla cura di questo, e hanno un concetto del tutto diverso dal nostro; ad esempio loro hanno due differenziazioni: il giardino per gli imperatori e i nobili deve essere uno spazio di piacere estetico e ricreazione, mentre il giardino dei templi buddisti è essenzialmente destinato alla meditazione e alla contemplazione.
Trovo estremamente affascinante il pensiero giapponese, nel curare minuziosamente gli spazi e i dettagli, tanto che si dice che siano dei paesaggi in miniatura. Per la creazione del nostro giardino, mio padre si ispira a questo genere.
Se avete modo di andare in libreria e siete amanti del Giappone, o semplicemente se avete voglia, dedicate un po' del vostro tempo anche a questo, ne varrà davvero la pena.

Sicuramente ognuno di noi ha il proprio modo di curare gli spazi verdi, quello che vi mostro qui è sicuramente legato all'arte, soprattutto perché disseminate ad ogni angolo ci sono sculture fatte proprio da mio padre, che dedica il suo tempo libero a fare sculture e quadri e a prendersi incessantemente cura del verde, dentro e fuori casa.

Non mi resta che salutarvi e ringraziarvi, per ogni tipo di informazione non esitate a contattarmi tramite mail, al prossimo post.